La dieta dei 17 giorni del Dottor Moreno che ti fa perdere fino a 9 chili

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on whatsapp
WhatsApp

Mike Moreno è un noto dietologo che vive a San Diego, con precisione in California. Nella sua immensa carriera ha maturato una certa esperienza con i tanti pazienti con problematiche di sovrappeso, e dove vari esperimenti per farli perdere peso, è riuscito a creare una dieta che funziona molto bene, secondo il suo parere. Si chiama “Dieta 17″, questo nome perché viene fatta in un periodo di 17 giorni, ripetuto per 4 volte, che va seguita alla lettera. La sua promessa è di far perdere da 5 a 9 chili al termine dei primi 15 giorni.

DI SEGUITO SPIEGHIAMO COME FUNZIONA LA DIETA 17

Lo scopo del noto Dottor Moreno è quello di tenere sempre sveglio il metabolismo, cambiando continuamente le carte in tavola. Come sanno tutte le persone che fanno diete, nei primi giorni si perdono subito dei chili , sopratutto quando sono tanti, ma poi si verificano momenti lunghi di stallo, e che fanno perdere il morale a chi è in dieta. Lo scopo di questo dottore è ovviare a questo inconveniente. Il dottore ha stabilito con questo regime 4 periodi diversi, il primo è l’accelerazione.

Accelerazione. Quando è in atto questa fase l’apporto calorico si riduce, portandolo ad un massimo di 1200 calorie giornaliere. Anche la varietà di alimenti si riduce, limitando i carboidrati e prediligendo le proteine. Il dottore da subito consiglia di integrare una passeggiata di almeno 17 minuti al regime dietetico. Durante questa fase di 17 giorni si favorisce l’eliminazione degli zuccheri nel sangue e si attiva la perdita di peso.

Attivazione. In questa fase si reintroducono alcuni carboidrati e si stimola il metabolismo alternando giorni di restrizione ad altri più permissivi. Tutto questo per combattere la fase morta di periodi di dieta.

Arrivo. Questa fase è il momento in cui il paziente capisce come deve comportarsi e prende in mano la situazione. Incrementano i carboidrati ma incrementa anche l’attività fisica.: ora le passeggiate dovranno essere di almeno 40 minuti per almeno 2 volte alla settimana.

Mantenimento. Quest’ultima fase prevede una alimentazione equilibrata ma allo stesso tempo senza privazioni di alimenti. Nel week end, esempio, qualche sfizio ogni tanto. Da questa fase in poi, il paziente deve sostenere costantemente e continuamente l’attività fisica per almeno 40 minuti.

Un esempio di menù della dieta 17 per la fase di accelerazione

1 GIORNO

Colazione

. 1 Tazza ti tè verde 

 . 2 albumi strapazzati.     

1/2 pompelmo o altro frutto fresco a piacere

Pranzo

. 1 Tazza di tè verde 

. Un’abbondante insalata verde con tonno con un cucchiaio di olio d’oliva o di semi di lino e 2 cucchiai di aceto balsamico 

Cena

Una Tazza di tè verde

Una quantità di pollo alla griglia a piacere accompagnato da una quantità a piacere di verdure crude o al vapore

Spuntini 

1 Porzione di frutta 

150 g di yogurt senza zucchero con l’aggiunta di 1 0 2 cucchiaini di marmellata senza zucchero o altri alimenti.

GIORNO 2 

Colazione 

1 Tazza di tè verde

150 g di yogurt magro naturale con l’aggiunta di una tazza di frutti di bosco o altri frutti ( a pezzettini ). Potete addolcire il tutto porzione di marmellata senza zuccheri.

Pranzo

1 Tazza di tè verde

Una Maxi Insalata ( con aggiunta a piacimento- pomodori, cipolle, sedano, cetrioli ecc ecc… aggiungete 1 cucchiaio di olio d’oliva e 1 cucchiaio di aceto di vostro piacimento.

Cena 

1 Tazza di tè verde

Una quantità a piacere di salmone alla griglia accompagnato da una quantità a piacere di verdure cotte al vapore o crude

Spuntini 

Un frutto a vostra scelta

150 g di yogurt magro addolcito con un cucchiaio di marmellata senza zucchero

GIORNO 3

Colazione 

1/2 frutto di stagione

1 Tazza di tè verde 

2 uova sode o in camicia

 Pranzo 

1 Tazza di tè verde 

Una scodella di pollo e verdure

Cena 

1 Tazza di tè verde

Una porzione a piacer di pollo o fesa di tacchino arrosto, accompagnate con asparagi e carote al vapore.

Spuntini 

Frullato di fekir: prendete una tazza di frutti di bosco surgelati senza zucchero e aggiungete la tazza di kefir mescolata bene, aggiungete marmellata senza zucchero con 1 cucchiaio di olio di semi di lino. Frullate fino ad ricavare un composto morbido. 

GIORNO 4 

1 Tazza di tè verde

1 Tazza di frullato di kefir

Pranzo 

1 Tazza di tè verde 

Insalata di verdure marinate Superinsalata

150 g di yogurt magro con una pesca a fette.

Cena 

Melanzane alla parmigiana 

1 Tazza di tè verde 

GIORNO 5

Colazione

1 Tazza di tè verde 

2 albumi di uovo strapazzati

1/2 frutto di stagione fresco

Pranzo 

1 Tazza di tè verde 

Un’ insalata di spinacci, pomodori e formaggio, condita con 1 cucchiaio di olio d’oliva e 2 cucchiai di aceto di vostro gradimento.

Cena 

1 Tazza di tè verde

Polpette di tacchino accompagnate con insalata condita con 1 cucchiaio di olio d’oliva e chucchiai di aceto balsamico

Spuntini

150 g yogurt magro addolcito con 1 cucchiaio di marmellata senza zucchero

Una tazza di frutti di bosco freschi.

GIORNO 6

Colazione 

Una tazza di tè verde

150 g yogurt magro mescolato con una tazza di frutti di bosco. addolcite tutto con marmellata senza zucchero.

Pranzo 

Una tazza di tè verde 

Involtini di petto di pollo conditi con insalata con 1 cucchiaio di olio d’oliva e 2 cucchiai di aceto balsamico  o lattuga 

Cena 

Verdure depurative al vapore

Pesce al sesamo al forno o alla griglia, o qualsiasi altro pesce

Una tazza di tè verde

 Spuntini 

Una porzione di alimenti probiotici a scelta. 

Una porzione di frutta a scelta.

 

MENU ESEMPIO DI UN GIORNO DELLA FASE 2 DI ATTIVAZIONE

Colazione

1 tazza di tè verde

mezzo frutto fresco

2 albumi strapazzati

Pranzo 

1 patata al forno condita con cucchiaio di panna magra. 

Una scodella di petto pollo e verdure alla griglia quantità a piacere.

Una tazza di tè verde

150 g di yogurt alla frutta senza zucchero

Cena 

Una tazza di tè verde

Bistecca di controfiletto alla griglia

Insalata condita con 1 cucchiaio d’oliva e 2 cucchiai di aceto balsamico

Spuntini 

Salsa mediterranea: mezza tazza di ceci in purè con 1 cucchiaio di olio d’oliva, servita su fette di cetriolo.

Una tazza di frutto di stagione con una tazza di yogurt alla frutta senza zucchero.

In questa fase della dieta si alterna un giorno come quello appena descritto ad un della prima fase. Come potete vedere, nei giorni di questa  fase si aggiungo alcuni alimenti, i cereali, i legumi e patate. Mentre le verdure e le proteine rimangono a quantità libera, mentre gli alimenti aggiunti devono essere limitati ad una porzione al giorno.

LA FASE 3 DELLA DIETA 17: L’ARRIVO

MENU ESEMPIO

Colazione

Una porzione di frutta

1/2 tazza di crema di cereali integrali o 4 albumi senza olio

1 Porzione di alimenti probiotici

Pranzo 

Una porzione di amidi naturali

Porzioni limitate di proteine a base di pesce, pesce o frutti di mare o carne o uova o pollo ; o proteine vegetali + 1 alimento probiotico, a scelta tra latticini o sostituti di latticini. 

Verdura e ortaggi a volontà

Cena 

Proteine a base di pesce a porzioni limitate, frutti di mare, carne di manzo, o pollo o tacchino. 

Verdure e ortaggi a volontà

Spuntini

Una seconda porzione di alimenti probiotici

Una seconda porzione di frutta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!